L'idraulico fallo fare agli idraulici, la comunicazione falla fare ai professionisti della comunicazione. La rivoluzione falla tu. Con ufficiostampa.net
Contattaci! +39.334.5616487

Ufficio stampa digitale, cosa è? Di cosa si occupa?

digital-prIn rete troverete molte volte la parola “ufficio stampa digitale” (oltre un milione e mezzo di risultati su Google), oppure – visto che l’Inglese nel mondo della comunicazione e del marketing va molto di moda – sentirete parlare di “digital Pr” (otto milioni di risultati da motore di ricerca…).

Ma di cosa parliamo? Proviamo a spiegarlo in maniera semplice.

 

L’UFFICIO STAMPA

L’Ufficio stampa digitale è la declinazione on line delle attività tradizionali di un ufficio stampa. Come la redazione dei comunicati, il monitoraggio dei media, la realizzazione di una rassegna stampa quotidiana, la cura del rapporto con i giornali locali e nazionali, il ghost writing, la pianificazione delle azioni di comunicazione, la programmazione di campagne promozionali e informative, la realizzazione di materiali editoriali (articoli o testi generici), la revisione di testi e pubblicazioni e via dicendo. Il tutto, possibilmente, forti di una buona conoscenza dell’italiano e di un’esperienza giornalistica vera, che non può non passare dalla cronaca e dalle famose 5 W anglosassoni (Who, What, When, Where and Why che in italiano diventano chi, cosa, quando, dove e perché).

L’UFFICIO STAMPA DIGITALE 

Il passaparola è un fenomeno significativo del Web e coincide con la creazione di contenuti definiti virali.

Il passaparola è un fenomeno significativo del Web e coincide con la creazione di contenuti definiti virali.

L’ufficio stampa digitale continua a fare tutte queste cose, ma con tempi e modalità diverse. Le conferenze stampa si possono fare in streaming e lasciare on line su Facebook o Youtube; le rassegne si fanno ormai da tempo con il supporto di servizi a pagamento via internet (Eco della stampa, Press Today, Pressreader o la Rassegna al volo di Volopress). E ancora: i testi per gli house organ e per i siti vanno redatti in chiave Seo, facendo attenzione alle chiavi di ricerca; le notizie vanno distribuite non soltanto ai giornalisti (con formati aperti come l’.odt, possibilmente), ma anche al grande pubblico attraverso i canali sui social network.

I social sono un capitolo importante e un buon ufficio stampa deve prestare molta attenzione a quale social è più adatto alle proprie esigenze (Linkedin, Google+, Twitter, Instagram o Snapchat, solo per citare alcuni nomi) utilizzando il linguaggio giusto.

Non solo: le emergenze (le crisi digitali) vanno gestite con molta più velocità del passato perché i tempi veloci non sono più quelli quotidiani dei giornali cartacei, ma – siccome un minuto di ritardo può significare che la notizia sbagliata è stata oggetto di centinaia di condivisioni – quelli immediati di Facebook e della diffusione virale o, come si sarebbe detto vent’anni fa, deò WOM Word of Mouth: del passaparola. Inoltre l’ufficio stampa digitale è ormai un hub di comunicazione: il punto di atterraggio e smistamento di una serie di attività che ne fanno il riferimento degli utenti e dei lettori.

LE COMPETENZE NECESSARIE

Analytics è il principale strumento gratuito per conoscere come gli utenti arrivano al proprio sito e cosa fanno quando ci visitano.

Analytics è il principale strumento gratuito per conoscere come gli utenti arrivano al proprio sito e cosa fanno quando ci visitano.

Per gestire al meglio un ufficio stampa digitale bisogna disporre quindi di grandi e diversificate competenze tecniche. Oltre a scrivere (con l’obiettivo di essere pubblicati, magari) è infatti necessario conoscere le regole della Seo, saper realizzare un filmato, saper modificare immagini e creare semplici grafiche, destreggiarsi al meglio in WordPress, padroneggiare i social e restare sempre aggiornati sulle novità tecniche (a partire dall’algoritmo di Facebook). Ma bisogna anche essere in grado di pianificare campagne di marketing, utilizzare in maniera veloce e approfondita i motori di ricerca e gli altri strumenti digitali, saper leggere i dati di Analytics.

 

L’elenco potrebbe essere infinito. E in pochi sanno fare tutto. Per questo è sbagliato affidarsi a un amico o a una persona priva di competenze dimostrabili nella propria attività digitale.

 

Se volete approfondire l’argomento è possibile visitare UfficioStampa.net oppure scrivere a info@ufficiostampa.net

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: